I saltimbocca alla romana!!

Avete voglia di preparare un piatto dal sapore semplice e casalingo? Uno di quei piatti che piacciono tanto ai bambini….

Provate a cucinare i saltimbocca alla romana, sfiziosissimi involtini di carne ripieni di prosciutto, da accompagnare con purè di patate e piselli, oppure con semplice insalata.

Gli ingredienti di cui avete bisogno sono: 400 g di fettine di vitello, 100 g di prosciutto crudo, 50 g di burro, Vinchef, salvia, sale, pepe.

Procedete in questo modo: per prima cosa assottigliate le fettine di carne battendole bene, poi adagiatevi una fettina di prosciutto e su questa una foglia di salvia: fermate il tutto con uno stecchino.
In un tegame lasciate fondere il burro, adagiate nel recipiente i saltimbocca in un solo strato, salateli, spruzzateli con il Vinchef e fatelo evaporare, pepateli e cuoceteli a fuoco alto per alcuni minuti facendoli colorire da entrambe le parti.
Ritirateli, trasferiteli sul piatto da portata. Nel tegame in cui li avete cotti versate due cucchiai d’acqua, ponete sul fuoco e con il mestolo di legno staccate bene il fondo di cottura in modo d’avere una salsetta.

 


, , , ,

Lascia un commento

Sagre di Asti e Douja d’Or: un’occasione per gustare vini e cibi di qualità

Sagre di AstiCome ogni anno la città di Asti si prepara ad accogliere il Festival delle Sagre sotto il segno della Douja d’Or. Due manifestazioni davvero interessanti e vivaci, per gustare vini e cibi di qualità tipici della ricchissima tradizione piemontese.

Solo per quanto riguarda il mondo dei vini, per esempio, pensiamo al vino moscato di Asti, piuttosto che all’ottimo vino barbera o al brachetto dolce: bevande che vediamo ogni giorno sulle nostre tavole e che consumiamo abitualmente con grande piacere.
La Douja si snoderà nell’arco di 10 giorni e sarà collocata, appunto, tra il Festival delle Sagre e il Palio (terza domenica si settembre).
Durante i giorni di apertura si potranno degustare e acquistare i vini premiati dal concorso, che viene indetto ogni anno per selezionare i migliori vini D.O.C. e D.O.C.G.

Il migliore accompagnamento per una tradizione gastronomica tanto fertile e invitante che, a distanza di anni, si mantiene genuina e casereccia come una volta. 40 pro-loco della provincia di Asti sarano nella Piazza del Palio a proporre succulente specialità, a seguito della suggestiva sfilata che si snoda per le vie della città, animata da più di tremila figuranti in autentici abiti d’epoca.

Ad accogliere i visitatori non mancano piatti d’autore dei grandi chef astigiani, le serate di assaggio organizzate dall’Onav dove vini e prodotti tipici delle regioni italiane si incontrano in abbinamenti  particolarmente interessanti ed inediti; le degustazioni delle Camere di Commercio del Piemonte e delle associazioni di categoria. Ed ancora la rassegna Asti fa goal con le specialità agroalimentari proposte dagli artigiani d’eccellenza.

Spettacoli, attrazioni musicali ed eventi culturali completeranno il programma, quest’anno ospitato presso il Palazzo dell’Enofila.

, , ,

Lascia un commento

Baccalà Mantecato, come non l’avete mai provato!

Baccalà Mantecato
Preparato spesso nella cucina napoletana, è sempre buono e gustoso: un piatto di mare perfetto per iniziare l’Estate.

Ecco a voi la ricetta del baccalà mantecato,
come non l’avete mai provato!

 

Ingredienti(4 persone)
– 600 g di baccalà ammollato;
– 1 cipolla grande;
– 1/2 bicchiere di olio;
– 30g di pinoli e 30g di uvetta;
– Vinchef;
– 1/2 cucchiaio di doppio concentrato di pomodoro;
– 1 spicchio d’aglio;
– latte;
– brodo;
– farina;
– aceto;
– zucchero;
– sale e pepe.

Preparazione
1. Prendete una larga terrina e versatevi il latte: adagiatevi il baccalà tagliato a grandi pezzi e lasciateli riposare per una notte in un luogo fresco e asciutto.

2. Il giorno seguente sgocciolate con cura i vari pezzi, infarinateli e friggeteli 5 minuti per parte in un tegame dove precedentemente avete scaldato l’olio. E quando sono dorati in modo uniforme, sgocciolateli nuovamente e asciugateli con cura su carta assorbente da cucina.

3. In un tegame mettete la cipolla tagliata a fettine e lo spicchio d’aglio, poi insaporite il tutto con il pepe, versate il brodo fino a coprirle a filo e fate stufare a fuoco basso per circa 15 minuti.

4. Quindi spruzzatele con il Vinchef, lasciatelo evaporare: unite il concentrato diluito in poca acqua e una punta di zucchero, coprite e cuocete per 20 minuti.

5. Adagiate nell’intingolo il baccalà fritto, copritelo e portatelo a bollore.

6. Infine aggiungete l’aceto, i pinoli e l’uvetta ammorbidita e strizzata, continuate la cottura a fuoco lento per altri 5 minuti, regolate il sale e ritirate.

Lascia un commento

Seitan: cos’è e quali sono le sue proprietà

Cos è il Seitan Il seitan è un alimento tipico della cucina vegetariana, che viene spesso consumato come secondo piatto in sostituzione alla carne.

Le ricette a base di seitan offrono molte opportunità di variare i propri menù, sostituendo le proteine animali con quelle vegetali e integrando in maniera ottimale la propria alimentazione.

Il seitan ha una consistenza morbida e spugnosa e un sapore molto delicato: è un derivato delle proteine del grano (glutine) pertanto deve essere evitato da chi soffre di celiachia.

E’ un alimento visivamente simile alla carne e può essere utilizzato per le stesse preparazioni.

Lo spezzatino di seitan, per esempio, è una delle più gustose ricette dell’alimentazione vegetariana!

Tra le proprietà del seitan il basso contenuto di colesterolo, grassi e calorie, che lo rendono indicato anche per chi vuole tenere sotto controllo l’ago della bilancia.
E’ inoltre altamente digeribile e quindi adatto a bambini ed anziani.

, , , ,

Lascia un commento

Come cucinare le uova più golose…..

Cucinare le uovaOggi vi proponiamo una ricetta per cucinare le uova in camicia in maniera originale e gustosissima!

Un antipasto davvero goloso, cremoso, appetitoso…. Dedicato a tutti i buongustai😉

Vediamo per pirma cosa la lista delle spesa! Ingredienti (per 4 persone): 4 uova fresche, 120 g. di crema di latte, ½ bicchiere di Vinchef, 1 cucchiaio di aceto bianco, 5 o 6 gambi di erba cipollina, 2 scalogni, 2 patate medie bollite e pelate, sale e pepe a piacere.

Procedimento

1. Fate bollire un pentolino con acqua acidulata con un cucchiaio di aceto bianco e leggermente salata. Non appena comincia a bollire rompete delicatamente le uova in un piattino: date un giro all’acqua e fatevi scivolare l’uovo al centro
2. Cuocete per 3 minuti, in modo che il bianco si rassodi ma il rosso resti liquido: poi scolate con la ramaiola bucata su un panno, rifilate i bordi e mantenete in caldo
3. Affettate a velo lo scalogno e versatelo in un altro pentolino: riducetelo nel Vinchef per 5 minuti a fuoco vivo. Poi filtrate e aggiungete nella riduzione ottenuta la crema di latte; rimettete sul fuoco, aggiungete l’erba cipollina e fate addensare per 5 minuti
4. Accomodate le uova su rondelle di patate
5. Infine aggiustate la crema di sale e pepe e versatela sulle uova

 

, ,

Lascia un commento

Enogastronomia a Cuneo

Fiere, Sagre, Mercatini del gusto conditi da buona musica stanno raggiungendo già da inizio Giugno tutti gli angoli della Provincia di Cuneo dando la possibilità di passare delle belle e giornate alla ricerca di gusti e sapori sempre diversi, nati da tradizioni radicate nella cultura cuneese.

Ecco le prossime date delle manifestazioni enogastronomiche, legate a cibo e vini:Vino Enogastronomia

10/07/2011 – 10/07/2011

I sapori dell’Alevé (Pontechianale)

Per tutta la giornata avrà luogo un mercatino delle specialità locali provenienti dalla zona circostante il Bosco d’Alevé, musica(a partire dalle 15 concerto e ballo con i “Folk you”) e degustazioni. Orari: 8.30-20

17/07/2011 – 17/07/2011

Sagra della Polenta Saracena (Ormea – Frazione Barchi)

Tradizionale appuntamento per degustare la polenta saracena al cospetto dell’omonima torre che sovrasta il piccolo borgo di Barchi, a seguire musica e balli. Orario: dalle ore 16.30

22/07/2011 – 25/07/2011

9° Sagra della Pesca (Revello)

I prodotti tipici e in modo particolare la pesca locale, principale coltura della zona, saranno al centro dell’attenzione! Accompagnati da momenti dedicati alla cultura, alla degustazione e a stand commerciali, artigianali e promozionali. Orari: ven. e lun. 18-24, sab. e dom. 9-24

22/07/2011 – 27/07/2011

Sagra degli antipasti (Saluzzo – Via dei Romani)

Una vasta gamma di antipasti piemontesi, testimoni del territorio e della sua storia.

Oltre alla degustazione di questi piatti tipici locali la sagra offre musica, mostre mercato, cultura e folklore. Orari: 20-24, dom. 16-24

23/07/2011 – 25/07/2011

Golosità del Monviso (Barge)

Kermesse delle tipicità locali con la partecipazione delle Eccellenze Artigiane. Durante la fiera si possono degustare gratuitamente ed acquistare formaggi, vini, cioccolato, salumi, miele, liquori, paste e dolci. Orari: 9-24

23/07/2011 – 23/07/2011

Sagra della lasagna all’ormeasca (Ormea)

Tradizionale appuntamento per degustare il tipico piatto della cucina ormeese condito con Raschera d’Alpeggio. Durante la giornata diverse manifestazioni collaterali, balli e musica. Orari: dalle 18.30

31/07/2011 – 31/07/2011

Ceciata alla zingarella (Nucetto)

La tradizionale zuppa di ceci servita da graziose “zingarelle” in costume, l’esibizione di gruppi folkloristici e serata danzante. Orari: pomeriggio e sera.

, , ,

Lascia un commento

Il cucchiaio d’Argento

Ecco un libro ricco di ricette di cucina perfetto per chi magari, pur non essendo mai stato uno chef, vorrebbe cimentarsi nell’impresa..che sarà inaspettatamente più facile e appassionante del previsto!

Il Cucchiaio Argento

Facilissimo da consultare, infinite ricette, utilizzo di ingredienti reperibilissimi e piatti più o meno complicati a seconda della pazienza e del tempo del cuoco che si diletta ai fornelli.

Il cucchiaio d’argento è un libro intuitivo, chiaro e soprattutto vario: un vero e proprio culto dell’arte culinaria italiana dal 1950!

 

Un volume ricchissimo, di circa 1000 pagine, principalmente così suddivise:

  • Note di cucina
  • Salse, burri, composti, marinate
  • Antipasti, entrée, pizze
  • Minestre
  • Uova, frittate
  • Verdure
  • Pesci
  • Carni, frattaglie
  • Animali da cortile
  • Selvaggina
  • Barbecue
  • Formaggi
  • Dolci, desserts
  • Cucina esotica
  • Surgelati

E a questi sono da aggiungere le tipologia di alimenti, il loro valore nutritivo e la guida alla lettura del libro. In una parola: INDISPENSABILE!

Lascia un commento

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.